Dinamo Morgana, sempre la solita storia

19 11 2008

Dinamo Morgana – Awd Corriere Espresso 1-6 (1-4)

Serata polare, terreno scivoloso e umido come il fiume Tammaro. Spettatori quattro, a tratti. Pedicini in campo con cappellino colorato, Vessichelli con sciarpa. Ammonito La Monaca per bestemmie al Signore: per la stessa cosa Pedicini è stato graziato dall’arbitro bigotto.

 

Ancora una volta. La Dinamo Morgana esce sconfitta dal campo ASI con un perentorio 6-1 da avversari non irresistibili. La squadra di mister Zarro non è riuscita nell’impresa di interrompere la serie nera che la relega nei bassifondi della classifica con soli tre punti. Ancora una volta increscioso pre-partita: i Compagni, convocati in tredici dal mister, si sono ridotti a otto con La Monaca febbricitante e Esposito avvertito alle 21:08: il mister è andato a prenderlo a Piazza Orsini. Ecco la Dinamo: Vessichelli, Stasi, M.Razzano, Pedicini, Esposito, Boscaino, Cestrone, La Monaca. Eppure le Dinamiti partivano bene: buona circolazione di palla, fraseggi e tiri insidiosi suggellati dalla punizione di Cestrone che andava ad infilarsi nella rete avversaria difesa dal fratello di Fabrizio Ravanelli. La Dinamo era in vantaggio ed interrompeva un digiuno gol di tre partite. Ma la gioia durava cinque minuti: Vessichelli ciccava un rinvio che andava a finire sui piedi dell’attaccante avversario che aveva tutto il tempo di aggiustarsi la sfera e pareggiare. Non passa neppure un minuto e la difesa si faceva infilare in contropiede per l’1-2. Doccia fredda, risultato ribaltato e fine dei giochi. Dal quel preciso istante la Dinamo si disuniva e diventava prevedibile: prima dello scadere due conclusioni sfortunatamente deviate da Pedicini prima e Razzano poi, andavano in fondo al sacco: primo tempo,1-4. Nella ripresa la Dinamo entrava in campo più agguerrita ma rischiava di capitolare in contropiede sino a quando l’ennesimo tiro deviato, stavolta da Pedicini, andava ad infilarsi nel sette. Il pressing della Dinamo fruttava qualche conclusione pericolosa, una su tutte quella di Cestrone miracolosamente respinta dal fratello di Ravanelli. Con la Dinamo a meritare il secondo gol, in contropiede gli avversari facevano sei: Vessichelli respingeva le prime due conclusioni, sulla terza doveva chinarsi ancora. Ora la Dinamo Morgana è attesa dallo scontro salvezza contro il fanalino di coda: una partita da vincere a tutti i costi per uscire dalla crisi ed evitare le mazzate dei tifosi furiosi per le continue umiliazioni. La contestazione si è riproposta dinanzi la sede sociale con i seguenti striscioni: ZARRO VATTENE, VESSICHELLI KAMIKAZE, STASI COMUNISTA, GIOCATORI RIDICOLI VI FACCIAMO INCULARE DALLA PANTERA NERA, GELMINI TROIA, SPAGNUOLO OGGETTO MISTERIOSO, ONORATE SOLO LE MEZE BIRRE….GROSSE.

UFFICIO STAMPA DINAMO MORGANA

p.s. La Proprietà ha indetto il silenzio stampa fino alla prossima partita nella speranza, remota, che succeda qualcosa di buono. Si può parlare solo di bombe, birre, politica, fighe e strumenti musicali in offerta. Si invitano inoltre i tesserati, a rispondere alle convocazioni senza paccare sistematicamente un’ora prima della gara.

Annunci

Azioni

Information

3 responses

19 11 2008
dinamorgana

geniale
Il Capitano

19 11 2008
mimmo

oggetto misterioso non è male..ahahhahah!!!!

18 01 2009
argocliterigendovalesidetoriaco

l’uomo che non obbedisce al suo desiderio, muore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: