Buone Vacanze di Natale

26 12 2008

Cari Compagni
penso che vi sarete chiesti del perchè non sia stato pubblicato, in questi giorni, un messaggio di auguri natalizi.
C’è da dire però che questo Blog è frequentato e gestito da un branco di atei ubriaconi comunisti che delle feste religiose non se ne fregano un cazzo ma approfittano solo delle vacanze che queste feste portano.
E’ per questo che la società vi augura, a Natale ormai concluso, le migliori Vacanze natalizie e il miglior inizio d’anno possibile, con la consapevolezza che il 2009 porterà un miglioramento della posizione di classifica attualmente occupata.
La società vi invita ad ingurgitare il maggior numero possibile di dolciumi e quantità industriali di alcool e vi ricorda che il primo appuntamento del 2009 è fissato per il 7 gennaio, anche se sembra ci sia una variazione di calendario, che comunque verrà prontamente segnalata.
Il sottoscritto, approfittando dell’affluenza a questo Blog, vi invita invece ad acquistare il cd dei Rosso Rubino, che si può trovare presso la sede sociale, alla modica cifra di 10€, anche perchè tutti i componenti della Longobarda lo hanno acquistato, quindi non fate la figura dei cozzeconi.
Forza Dinamo e buon 2009
Il Capitano





18 12 2008

Ieri sera ha vinto la brace
Ieri sera ha vinto lo sdreghino
Ieri sera ha vinto il sambuchino
Ieri sera ha vinto il panettone
Ieri sera ha vinto il vino del cugino

Ieri sera ha vinto lo sport

Ieri sera abbiamo vinto un po’ tutti…

Ieri sera, a dirla tutta, ha vinto la Longobarda…
ma pochissimi se ne sono accorti
Che serata.





Dinamo, immeritato KO

18 12 2008

Dinamo Morgana – Longobarda 1-3 (1-2)

Serata di merda, pioggia insistente e a ventate che termina beffardamente alla fine del match. Pubblico delle grandi occasioni. Prima della partita scambio di pandori, streghini e sambuchini per sancire il gemellaggio tra le due compagini. Fuochi pirotecnici al fischio d’inizio. Durante la partita, nella panchina della Longobarda, barbecue permanente con carni miste arrostite e mangiate da chiunque, brocca di vino a spasso tra le panche. A dieci minuti dal termine infortunio al “Pocho” Campanile che si è disintegrato la spalla, subito soccorso dal medico Agricola: si prevede uno stop di almeno un mese, si attendono gli accertamenti che verranno effettuati domani a Villa Stuart.

Risultato bugiardo. Mai come questa volta: risultato bugiardo. Una grande Dinamo Morgana si deve inchinare alla capolista Longobarda ma lo fa dopo aver lottato sotto la pioggia. Meritavano di più i guerrieri scesi in campo all’Olmeri. Buone occasioni non sfruttate più per sfortuna stavolta che per demeriti propri oltre ad un Mignone super tra i pali della Longobarda. La serata di gala si apre sotto i cattivi presagi: a poche ore dal match più atteso la Dinamo perde in un sol colpo Spagnuolo, oltre a Cestrone e Vessichelli bloccati dalla febbre. Le Dinamiti sono scese in campo con Iandolo in porta, Stasi e Totem Intorcia, Capitan Pedicini dal primo minuto, poi Campanile ed Esposito a far da supporto a bomber Gentile. In panca, tra ubriachi e cialtroni in borghese, Scocca, Caraglia, La Monaca e Boscaino oltre ai due Razzano, con Ernesto che esordisce in campionato. Parte con il piede giusto la Dinamo che prende il centrocampo guidati da un Esposito ispiratissimo ma dopo qualche minuto ecco il solito frittatone: Iandolo perde il pallone in uscita, Stasi non intende e si fa anticipare da un avversario che prima si prende un caffè macchiato, poi si scende un ammazzacaffè, poi rutta e porta la Longobarda in vantaggio. La reazione della Dinamo però è veemente e non si fa attendere e così arriva il meritato pareggio con una girata di bomber Gentile che trafigge il portiere. Conseguito il pareggio la Dinamo continua a spingere e va vicina al vantaggio con una punizione di Gentile, deviata, che per poco non si insacca. Poi, come sempre succede, ecco arrivare l’immancabile autogol. Un tiro non irresistibile viene deviato da Boscaino: Iandolo spiazzato e film già visto troppe ma troppe volte. La Longobarda va 2-1 e si chiude il primo tempo. Nella ripresa la pioggia aumenta e la brace lavora mentre le due panchine si disseminano di streghini. La Dinamo è in serata e anche nel secondo tempo riprende ad attaccare: ci prova Gentile due volte ma è superbo Mignone a ribattere, poi è Capitan Pedicini a sfiorare il capolavoro con una conclusione perfetta dal limite dell’area che va a sbattere sul palo interno e carambola sulla gamba del portiere per poi finire incredibilmente al lato. La Dinamo ci crede ed ancora La Monaca a tu per tu con Mignone prova “er cucchiaino” ma l’estremo difensore della Longobarda chiude alla grande. Qualche pallone perso banalmente però creava scompiglio anche nell’area della Dinamo ma Iandolo non corre grossi pericoli: nonostante tutto compie buone parate su tiri insidiosi ma nulla può su una conclusione dal limite che si va ad insaccare sotto l’incrocio dei pali. La Dinamo proprio non ci sta e si rigetta in avanti: in conclusione di gara, dopo l’infortunio a Campanile, arriva un clamoroso palo di Gentile a portiere battuto. Finisce qui la partita e la Dinamo perde con qualche rimpianto anche se i miglioramenti sono stati netti. Si finisce a taralluzzi e vino, con la brace a go-go. Nel 2009 arriveranno i punti.

Da citare le ottime prestazioni di Esposito, Gentile, Intorcia e Scocca. Una nota a parte la merita il Capitano: ha giocato una grande partita!

 

UFFICIO STAMPA DINAMO MORGANA





LA STRACITTADINA

17 12 2008

CONVOCAZIONI:

Vista l’importanza dell’impegno e la goliardia prevista (vino,sasicce,panettoni,pandori,torroni e cazzi vari) Ritengo utile e necessaria la presenza di tutti i calciatori della Dinamo Morgana. Un abraccio a Cestrone che purtroppo non potrà essere dell’incontro.Ricordate che in palio non ci sono solo i tre punti…

P.S. Caro capitano, per essere sicuri stampa anche tu le distinte. Io dovrei farcela a risolvere i miei problemmi di salute però per essere sicuri…





LA PARTITA CHE VALE UNA STAGIONE

16 12 2008

mercoledi 17-12-2008 – Stadio Olmeri ore 21
LONGOBARDA – DINAMO MORGANA

Cari Compagni
Siamo alla vigilia della partita più importante di questo Campionato.
Abbiamo giocato tanto e imparato tanto, abbiamo perso molto, forse più del dovuto, ma abbiamo capito tante cose, e siamo fiduciosi che riusciremo ad invertire la rotta. Ma la partita di domani vale molto di più di tutto questo, è il derby, la stracittadina, o come la volete chiamare voi, è la partita più importante della nostra stagione, e quindi dobbiamo essere oltre la concentrazione, oltra l’affiatamento, dobbiamo essere perfetti.
La parfezione non è qualcosa che possiamo raggiungere con l’allenamento, ma solo con la concentrazione, e con la motivazioni giuste, e sono sicuro che gran parte di voi è motivata, molto di più della altre partite.
Domani non ci giochiamo i tre punti in palio, ci giochiamo l’onore!

Domani oltre al lato agonistico c’è anche un lato ludico della sfida, che prevedere una grigliata a bordo campo, quindi dovremo pagare una quota per la carne che i ragazzi della Longobarda prenderanno, e saprete tutto in campo.
Oltre a questo dovremmo riuscire a fare anche una radiocronaca che andrà in onda su radiocittà in differita, col nostro supermario impegnato su due fronti, scardinare la difesa e commentare le gesta dei Compagni, ovviamente col nostro aiuto.
Vi ricordo che domani anche i portieri si alterneranno, uno nel primo tempo e uno nel secondo, visto che domani oltre ad essere l’ultima partita della stgione, è anche una grande festa.
Non si sa se il Mister vorrà fare le convocazioni, ma siete tutti pregati di venire, qualora siate convocati o meno, o anche qualora le convocazioni non vengano fatte, perchè sarà comunque una festa.
FORZA DINAMO
Il Capitano





PARTITELLA ULTIMA POSSIBILITA’

15 12 2008

Cari Compagni
siccome io una partitella me la voglio fare alla faccia di chi non se ne fotte proprio neanche di rispondere su questo blog, e siccome c’è un tempo di merda, ho prenotato all’ASI il campo di calcetto coperto alle 9.
Chi ha già dato disponibilità rispondesse lo stesso, grazie
Il Capitano rassegnato





APPELLO POLEMICO

11 12 2008

Cari Compagni
Non si può andare avanti in questo modo, oggi mi si sono girati e rigirati i coglioni.
Questo è un gioco e forse è lo sport più bello del mondo ma organizzare le partitelle tra di noi e la cosa più noiosa che possa esistere.
Abbiamo creato questo blog per comunicare e io puntualmente mi trovo costretto a fare telefonate su telefonate per sapere se le persone sono disponibili a giocare sia nelle partitelle che durante il campionato,
e questo non va bene.
Capisco perfettamente che se ci sono impegni di lavoro o di altro tipo non si devono rimandare per una partitella a pallone, soprattutto sotto la pioggia, però non si può neanche continuare ad aspettare la telefonata o il messaggino per dire si o no alla partita.
Questo è successo anche quando abbiamo fatto l’ultima partitella di allenamento, sono stato costretto a telefonare per tutto il giorno a un sacco di gente e a pregarla di presentarsi in campo, e questo non va bene.
Ci sono soltanto due persone della squadra che non leggono questo blog perchè non hanno internet e sono Alessio e Marco Stasi, ma non ho problemi a telefonarli ogni volta o a inviargli un messaggio.
Precisiamo una cosa, non è un problema di costi delle telefonate, ma anche io ho il mio lavoro e ho i cazzi miei, e non posso passare le giornate a telefonare a 10 cristiani per sapere se vengono a giocare o meno.
Oggi avremo dovuto giocare una partitella che molti mi hanno chiesto di fare, e molti hanno dato la loro disponibilità subito, molti hanno detto subito che non c’erano, molti si sono tirati indietro poco prima che vi scrivessi.
Allora
io fisso come giorno improrogabile per la partitella il lunedi alle ore 9 e 30 da bibbò, qualsiasi cosa accada, anche se piove, anche se nevica, anche se ci bombardano gli Americani, anche se il giorno dopo ci tocca la partita di campionato. Una partita a pallone tra di noi la dobbiamo fare almeno una volta a settimana, per alcuni motivi fondamentali.
1. se vogliamo diventare squadra dobbiamo giocare tra di noi
2. purtroppo non tutti sono convocati e chi non gioca in settimana deve comunque giocare una volta
3. è importante provare tra di noi a giocare quindi io consiglio anche al mister di scegliere i convocati solo tra quelli che si presentano alla partitella, ovviamente chi deve lavorare fino a tardi viene esentato e può essere convocato
4. Tutti i giocatori della Dinamo si devono allenare, anche i portieri
Vi considero tutti delle persone mature e spero che questo appello vi faccia essere più rispettosi nei confronti degli altri comunicando tempestivamente su questo blog la vostra disponibilità a qualsiasi impegno che riguarda la Dinamo, a cominciare da quello di lunedi.
Nessuno tranne Stasi e Fragnito è esentato dal comunicare la propria disponibilità, anche e soprattutto le persone che incontro più spesso, tipo Cestrone e Boschetto etc etc.
Vi ricordo inoltre che mercoledi abbiamo la sfida con la Longobarda, che molti di noi sentono importante per la paura di subire sfottò continui durante tutto il periodo natalizio.
Il Capitano incazzato