Dinamo sprecona, l’avversario non perdona

15 01 2009

DINAMO MORGANA – EMMEGI SOFT 3-7 (1-4)

Gara altalenante, sconfitta immeritata, risultato bugiardo, destino baro. Serata piovosa, ma non fredda. Canaglia, nell’inedita veste di mister, alla partita dei suoi preferisce la radiocronaca della Juve.

Reduce dalla confortante vittoria con i Red Devils, la Dinamo scende in campo per confermare quanto di buono si è visto una settimana prima. Formazione ancora una volta stravolta, con Iandolo tra i pali, Spagnuolo, Esposito, Razzano in linea di difesa, Prisco a centrocampo per fare da raccordo con le due punte Boscaino e Miranda. Miele, reduce da un mese di inattività, siede in panchina.

L’inizio non è dei peggiori, la Dinamo prova a giocare con la palla a terra e qualche buona trama di gioco si vede. Insidiose le serpentine del nuovo acquisto Miranda, buoni gli scambi in avanti con Boscaino. Prisco tarda un po’ a entrare in partita, ma poi trova la posizione e supporta bene l’attacco.

In difficoltà, da subito, è la difesa. Egregia è solo la prestazione di Esposito, che svetta nel ruolo di centrale, salvando il salvabile e mettendo più di una toppa agli svarioni dei suoi. Che non mancano: il primo gol arriva dopo pochi minuti, su una palla buttata via in fase di ripartenza; lo 0-2 viene su un calcio d’angolo che vede la difesa della Dinamo immobile. In fotocopia la terza e la quarta rete della Emmegi Soft. Per i nostri accorcia Miranda su calcio piazzato, con velo di Boscaino che inganna il portiere avversario.

Il 4-1 con cui si va al riposo lascerebbe pensare a un secondo tempo di tutta tranquillità per i grigi della Emmegi Soft. Invece il settebello della Dinamo scende in campo col piglio giusto. Non guarda al pesante passivo, ma attacca con ordine, sfruttando la qualità in attacco. Arrivano il 2 a 4 e il 3 a 4. Manca ancora un quarto d’ora alla fine della partita, e il pareggio sembra a portata di mano. L’Emmegi Soft, squadra di alta classifica, perde sicurezza e commette errori banali. Alla Dinamo basterebbe continuare sulla stesso copione. Ma la prossimità del traguardo spinge i compagni a strafare: azioni confuse, palloni buttati avanti, distanza tra i reparti a puttane, difesa abbandonata a sé stessa. Il risultato è che invece del meritato pareggio, arriva il 3 a 5 dei grigi, con un pallone calciato da centrocampo che traccia un strana traiettoria, ingannando Iandolo. Per la Dinamo è la fine. Prima del 90esimo arrivano anche il 3 a 6 e il 3 a 7, ma nessuno ci fa più caso.

UFFICIO STAMPA DINAMO MORGANA

Annunci

Azioni

Information

9 responses

15 01 2009
mimmo

il Miranda se ne andrà ma lo spettacolo non finirà….vero?

15 01 2009
dinamorgana

Ma chi ha messo Prisco a centrocampo? topo giggio? quello è un laterale purosangue che corre per 3 ore consecutive!!!
Boscheèèè, a fess’e… oramai hai abbandonato proprio il centrocampo, non torni più dici la verità!!!
Grande Larry! Caraglia spero si sia sentito la radiocronaca della Roma…
in ogni caso grandi tutti, questi avranno anche pareggiato con la tabaccheria Cervone, ma hanno pareggiato anche con Brums, quindi proprio male non sono
date conferma per la partitella di sabato
e forza Dinamo
Il Capitano

15 01 2009
Anonimo

Cazzo Cara’, prendiamo tre gol su calcio d’angolo e non hai mangiato le palle di nessuno? Ti preferisco terzino sinistro fluidificante e conturbante!
P.s. Ma perchè Miranda se ne va di nuovo?
L’ex mister in seconda

15 01 2009
Anonimo

Altra piccola annotazione: E’ meglio convocare dieci persone così ce ne sono due in panchina che convocarne nove ed avere una sola riserva!
L’ex mister in seconda.

15 01 2009
carlo

precisazione: il terzo e il quarto gol non erano su calcio d’angolo. forse dalla cronaca si capiva così, ma giuro che non erano su calcio d’angolo.

15 01 2009
dinamorgana

we ex mister in seconda, nessuno vuole venire se sono già in nove, e poi fa nu cazz’ e fridd’, durante questo periodo ci si presenta in campo in 8 o massimo 9 persone, almeno fino alla pausa, quindi per altre 3 partite, così tutti giocano, non facciamo 18.000 cambi e non ci puzziamo dal freddo
Il Capitano

15 01 2009
dinamorgana

Miranda va in Svizzera, ma ho parlato con il suo procuratore e mi ha assicurato che tornerà per qualche altra partita, non temete, e poi sappiate che Gentile ha abbandonato il Pago Vaiano e ora ritorna convocabile, il grande ritorno di Gentile…
Ma “il Messia” Ocone invece??? quando viene a indicarci la retta via della salvezza???
Il Capitano

16 01 2009
Andrea

Ma quale messia e messia….voi in squadra avete me…chiamatemi MOSE’….”CAPITA’ APRI LE PACCHE” ahaahah 🙂

16 01 2009
dinamorgana

Andrè, ma va cagher
Les Capitan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: