Dinamo, un minuto di follia

26 03 2009

El.to – Dinamo Morgana 2-0 (0-0)

Serata pre-primaverile, temperatura democratica, terreno in buone condizioni, spettatori tre, strombazzate delle automobili dalla Fortorina quattro circa, pallone da oratorio.

Una sconfitta che brucia. La Dinamo Morgana esce sconfitta dal S.Pio dopo una gara giocata a viso aperto contro gli ascensori dell’El.to. Una partita strana, decisa da un minuto di black-out, a metà ripresa, dove la Dinamo ha incassato un uno-due micidiale e non ha saputo reagire. Visto che questo è l’anno degli allenatori emergenti come Giampaolo, Allegri, De Carlo e Mihaijlovic, anche la Dinamo si adegua all’andazzo e affida la panca al debuttante Esposito. In campo i Compagni Achei si schierano con il rientrante Vessichelli tra i pali, difesa composta da Prisco, Spagnuolo e Intorcia, centrocampo con Boscaino e Campanile a supportare Cestrone nell’ingrato ruolo di prima punta: pronti a combattere e subentrare il democratico Mago Pedicini oltre all’affidabile Caraglia. Forfait importante, che alla fine si rivelerà decisivo, è quello di Zlatan Gentile, il capocannoniere della squadra: sfortuna vuole che in panca manca l’intero parco attaccanti come La Monaca, De Martino e Fragnito. La partita si dimostra combattuta sin dai primi secondi: gara maschia a centrocampo con gli ascensori arancioni che la mettono sulla contesa fisica ma i Compagni, galvanizzati dalla guerra degli Achei inculcata fortemente dal Mago Pedicini, non si perdono d’animo e combattono con impeto democratico su ogni pallone. Il primo tempo è tiratissimo: la El.to prova a sfondare ma la difesa in giornata di grazia respinge gli attacchi avversari. La Dinamo ha buone occasioni per segnare ma, vuoi per sfortuna, vuoi per imprecisione, non riesce a capitalizzare. Si va al riposo con un insolito risultato di 0-0. Nella ripresa l’El.to parte forte e sfiora il gol in un paio di occasioni: la Dinamo tiene botta e replica decisa. Si capisce oramai che la prima squadra che segna si aggiudica la partita e così capita: la El.to rompe gli equilibri con un gol fortunoso a metà ripresa. Qui si rompe il giocattolo perchè la Dinamo mette la palla al centro, sbaglia un fraseggio e si fa infilare in contropiede per la seconda volta. 0-2 e morale sotto i tacchi. L’ El.to si barrica in difesa e pensa solo a difendersi, la Dinamo prova ad attaccare ma non crea mai azioni davvero pericolose senza attaccanti di ruolo. Finisce così, con lo stesso punteggio dell’andata, tra tanti rimpianti.

UFFICIO STAMPA DINAMO MORGANA

Annunci

Azioni

Information

One response

26 03 2009
Anonimo

Quanta classe Achea c’è in questa cronaca, l’ultimo degli Achei si toglie il cappello davanti a questa maestria nell’uso della lingua Greca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: