UGUALE ALL’ANDATA

14 05 2009

DINAMO MORGANA – EMMEGISOFT 3-6 (2-4)

Una Dinamo rimaneggiata non riesce a fare il colpaccio, o il miracolo, ed esce sconfitta dal campo S.Pio. Serata calda, zero spettatori, zero fotografie, zero titoli in palio

La Dinamo scende in campo ancora una volta con una formazione da inventare. Si rivede Razzno tra i pali, Esposito al centro della difesa con Caraglia a destra e Cestrone a sinistra, a centrocampo la coppia Pedicini Boscaino e supporto dell’unica punta La Monaca, a sostituzione dell’assente Zlatan Gentile. In panchina due cambi, Fragnito e Razzano senior, a studiare anche le geometrie giuste per il futuro. Torna in panchina anche il nostro opinionista Miranda che fa compagnia all’improvvisato Mister Intorcia.
La Dinamo non parte con il piede giusto ma si mostra subito squadra tosta bloccando le iniziative della compagine avversaria presentatasi con una bruttissima divisa che ricorda quella del benzinaio sotto casa.
Si resiste al forcing una decina di minuti ma poi si va sotto per un gran colpo di testa del pelatone sempre libero su calcio d’angolo, è 1-0.
Dopo pochissimi minuti però le dinamiti pareggiano, grazie al pressing di un preziosissimo La Monaca che serve e Boschetto un pallone d’oro, il capitano non sbaglia, 1-1.
Siamo al 15′ circa e iniziano le sostituzioni, ma purtroppo i nuovi entrati non trovano subito il filo e i Benzinai cominciano a spingere, iniziano 10 minuti terribili. Un vero e proprio tiro al bersaglio che SuperRazzano cerca di respingere come può, ma alla fine si deve arrendere e subisce 3 gol in pochi minuti (ne salva però una sessantina circa).
Alla fine del primo tempo però una reazione bianco-blu riapre la parita, ed è sempre La Monaca, questa volta in versione rapace, che sfrutta una disattenzione difensiva e realizza il suo primo gol in campionato, si va la riposo sul 4-2.
Il secondo tempo ricomincia con un’altra musica, l’impresa sembra possibile, e dopo pochissimi minuti è Cestrone che con un gran tiro prende il palo, ma la palla rimbalza sulla testa del portiere e va in gol, 4-3.
La partita è oramai riaperta e la Dinamo attende sorniona, pronta a sfruttare quelsiasi disattenzione, e non poche volte va vicina al pareggio, anche da parte del sottoscritto, che su una palla splendida servita da Boscaino, tira di esterno fuori non di molto a portiere battuto, forse quel gol avrebbe dato seguito a un’altra partita.
Dal 20′ del secondo tempo purtroppo la stanchezza accompagna solo i nostri eroi Achei, e l’Emmegibenz sfrutta tutto il poco concesso e segna due gol portando il risultato sul 6-3.
Si conclude così, una missione che alla vigilia era e sembrava impossibile, e resta l’amarezza e la consapevolezza che con qualche Acheo in più le cose sarebbero andate diversamente e che alla fine la partita all’andata è stata praticamente identica
Ora si guarda solo alla fine di questo cazzo di Campionato che ci ha quasi rotto i coglioni e alla prossima sfida che ci aspetta, l’Iperstore Barletta, che all’andata ci ha rifilato 13 palline seriamente offensive.
La partita che verrà fuori sarà sicuramente diversa, e la vendetta è un piatto che prima o poi…

UFFICIO STAMPA DINAMO MORGANA

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: