CE LI SIAMO FUMATI

4 06 2009

DINAMO MORGANA – TABACCHERIA CERVONE 6-4 (2-2)

vota-comunista
Ottima prestazione delle Dinamiti che vincono lo scontro al vertice, basso, e si piazzano a un soffio dal tragurdo, impensabile alla vigilia, dei 30 punti. Serata calda e umida, zzzero spettatori, zzzzero qualità, zzzero titoli.

La Dinamo conferma quanto di buono sta facendo nel girone di ritorno e vince facilmente una partita che alla vigilia sebrava creare qualche grattacapo alla Democrazia. I Compagni scendono in campo con una formazione esigua, solo 7 giocatori in campo, in attesa dell’arrivo di Esposito che non era tra i convocati ma viste le assenza è corso a casa a cambiarsi, e di Bomber Zlatan Gentile, in ritardo di qualche minuto, ma che giustamente non può essere preciso visto che lavora a più di 100km da Benevento.
In porta la saracinesca Razzano, Spagnuolo nell’inedito ruoolo da centrale affiancato da Pedicini a destra e Caraglia a sinistra. A centrocampo si rivede il gioiellino Bruno insieme a Cestrone con Boscaino faro d’attacco.
La Dinamo parte bene, crea gioco e fa movimento senza palla, la squadra appare subito organizzata e umile e infatti va in gol dopo pochi minuti con un cucchiaio di Bruno al portiere avversario in uscita. Cominciano allora ad arrivare i rinforzi, prima Gentile e poi Esposito, per la gioia di Pedicini che stava lasciando un polmone sulla fascia. Gentile entra nel ruolo inedito di centrocampista e subito comincia a distribuire palloni, ma è sempre Bruno ispirato che serve una palla preziosa a Boscaino che con uno splendido movimento raddoppia.
A questo punto, e come al solito, la Dinamo dimostra di non saper gestire i risultati e comincai a vacillare fino a subire i due gol avversari che ristabiliscono la parità, si va al riposo sul 2-2. Durante l’intervallo la preoccupazione non si vede affatto sui visi dei compagni, che sanno perfettamente di poter vincere la partita, e allora si rientra sereni e grazie alla tranquillità e a una bellissima triangolazione Gentile Boschetto che il nostro Zlatan va in gol, si ritorna in vantaggio. Inizia così un tiro a segno del nostro Bomber con palle che sfiorano i 130 km/h puntualmente neutralizzate dal portiere avversario che si esalta in più occasioni, Gentile allora, da gran campione capisce che non è serata e comincia a distribuire assist. Infatti da un suo preciso lancio che trova la testa di Cestrone in area nasce il 4° gol, il più bello della serata.
La partita sembra essersi messa sui binari giusti ma i tabaccai non ci stanno e in pochi minuti pareggiano, si va sul 4-4, è a questo punto che accade ciò che da molti era ritenuto impensabile.
Gentile scende sulla fascia destra e ttrova Pedicini in area libero, lo serve, Pedicni fa un loffone di destro respinto dal portiere e di rabbia scaraventa in gol di sinistro (alla notizia del gol di Pedicini sembra che Kaka abbia deciso di abbandonare il calcio giocato). La squadra si stringe attorno a colui che viene ancora erroneamente chiamato capitano, alcuni scoppiano in lacrime, altri si strappano i capelli, ma le sorprese non finiscono.
Azione dei tabaccai sventata da Esposito che parte dalla difesa, serve Gentile sulla sinistra che ancora una volta altruista gli restituisce il pallone, Esposito si allarga sulla destra e lascia partire un diagonale che si insacca sul secondo palo (alla notizia del gol di Esposito sembra che Lippi abbia rassegnato le dimissioni) la squadra scoppia in lacrime ad esclusione di Caraglia che rincorre Esposito tirandogli di tutto addosso e pronunciando frasi irripetibili riguardanti i parenti estinti.
Finisce così, 6-4, con un leggero dispiacere nell’aver inflitto una sconfitta a coloro i quali sono da anni i nostri più grandi fornitori di cartine, e con la tranquillità di aver raggiunto matematicamente l’obiettivo prefissato, il quintultimo posto in classifica.
Da segnalare la splendida prestazione di Razzano tra i pali che come al solito ci ha salvato il culo in molte occasioni, di Boscaino in attacco che si è sacrificato moltissimo per la squadra anche in fase difensiva e più volte altruista non è stato ripagato dai compagni, del gioiellino Bruno un pò troppo egoista nel finale ma ci stava tutto, e di Caraglia e Spagnuolo che come sempre fanno sentire i loro calcetti e/o calcioni agli avversari bloccando le ripartenze. Ottima anche la prestazione di Cestrone che non perde mai la ragione nonostante abbia cambiato circa 13 volte ruolo.
Appuntamento alla settimana prossima contro il Bar Soriba, sfida difficilissima ma dopo che Pedicini e Esposito hanno segnato veramente può accadere di tutto

UFFICIO STAMPA DINAMO MORGANA

ps
VOTATE A SINISTRA!!!

Annunci

Azioni

Information

8 responses

4 06 2009
gaetans

commoventi!

4 06 2009
NIKO

Anna ave’ !!!!!!!!!!!!!!!!!! EEEEEEE !!!!!!!

4 06 2009
dinamorgana

i prossimi ce li dobbiamo bere cazzo!
a me stanno troppo sui coglioni
Cadmo

4 06 2009
winny

grande capitano
KI LOTTA VINCE

4 06 2009
dinamomorgana

ineguagliabili!!

4 06 2009
capoultrà

si gruoss’ nicò…….!!!!!!

4 06 2009
capoultrà

si gruoss’ pascà…..!!!!!

4 06 2009
Mario

A cumman tu ndù rraù…sasiccia!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: