FILOTTO

25 11 2009

DINAMO MORGANA – IANNASSO COSTRUZIONI 3-3 (0-1)

La Dinamo centra il quarto risultato utile consecutivo e si gongola per aver fermato una delle pretendenti al titolo, serata freddissima, umidità che entrava nelle giunture, spettatori quattro, arbitraggio sempre più simpatico.

Verrebbe da dire, chi cazzo se l’aspettava, perchè se alla vigilia eravamo spacciati, prima di entrare in campo non ci credeva veramente nessuno. Il calcio però è così, basta azzeccare un paio di mosse e ed equilibrare bene i giocatori in campo che può uscire anche il colpaccio, alla faccia dei pronostici e degli scongiuri.
Dinamiti in campo sempre più rimaneggiati, oramai è un’abitudine, con una lista infinita di persone in infermeria e con la Champions che distrae quei pochi disponibili. Si parte con Capozzi tra i pali, Mignone e Beancyny in difesa, Capitan Boscaino a gestire il centrocampo affiancato da Cestrone a sinistra e Spagnuolo a destra, La Monaca terminale offensivo. In panchina a congelare un sacrificatissimo Mister Caraglia, che non voleva neanche giocare ma è stato precettato per emergenza, e Ceravolo che sarà protagonista di un gran secondo tempo.
La partita è di quelle difficili, Iannasso Costruzioni l’anno scorso ci ha regalato un doppio 5-0 senza appello, poi gli acquisti di quest’estate hanno dato un’anima alla squadra, ma non credevamo davvero di poter strappare neanche un punticino, serviva la partita della vita, e così è stato.
Prima di cominciare il Mister Pedicini chiede una prova di dignità, perchè non c’era nulla da perdere, e i ragazzi hanno risposto nel migliore dei modi, infatti si parte con un modulo spavaldo, il 2-3-1, con Spagnuolo a destra a bloccare con le buone e con le cattive il gioiello avversario, il n.10 Pignatiello, e Cestrone proiettato più in fase offensiva a sinistra con le sue incursioni alla Hamsik.
Le squadre si affrontano a viso aperto, i moduli speculari danno vita a un match spettacolare dall’elevata intensità agonistica. I primi minuti si subisce la migliore organizzazione di gioco degli avversari, ma basta una bella conclusione di La Monaca e qualche giocata pregevole per trovare l’assetto giusto. Purtroppo a metà del primo tempo Capozzi è sfortunato e su un tiro dalla destra la palla gli scappa sotto l’ascella e si insacca, 1-0. Forse è stato questo l’episodio cruciale, perchè da quel momento Capozzi si trasforma in Buffon e chiude ogni angolino della porta, con parate che strappano applausi e ovazioni e che gli frutteranno il titolo di Uomo Partita Morgana.
Sotto di un gol poi i nostri ragionano meglio e cacciano la cazzimma giusta, allora anche Pedicini ci comincia a credere e infonde calma, era solo questione di minuti e avremmo pareggiato. Si va al riposo sempre sul punteggio a sfavore ma giusto il tempo di rifiatare che le Dianmiti entrano in campo ancora più incazzate.
Il secondo tempo è stato di rara bellezza, con giocate di alto livello e con un Mignone che sale in cattedra e comincia a danzare con la palla facendo di tutto, ma veramente di tutto, tra mutande, ripartenze, piroette, tiri, cross, dribbling in mezzo a tre uomini, un qualcosa di meraviglioso. E’ appunto un’azione sulla sinistra ispirata proprio dal Cavaliere che libera Spagnuolo in area che con la manina insacca, ma l’arbitro vede e annulla, graziando quest’ultimo dal cartellino. Passano pochi minuti e lo stesso Spagnuolo ci riprova, questa volta colpendo la palla contemporaneamente con la testa, il collo e la spalla, 1-1.
Purtroppo invece di continuare con lo stesso spirito, ci si rilassa per un paio di minuti con Iannasso invece si incazza di brutto, e in men che non si dica gli avversari mettono a segno un uno due che avrebbe steso chiunque, ma non noi ieri sera. Mister Pedicini ancora ci crede e ripete dalla panchina “ci vuole un minuto a fare due gol, un minuto”, e piano piano si riprende il bandolo della matassa fino a quando Mignone esplode in tutta la sua classe, e rubando palla a centrocampo insacca per poi raccogliere il pallone con tanto di sfottò al portiere e al difensore avversario, 2-3 e mancano solo tre minuti.
Pedicini allora cambia esortazione ripetendo “ci vogliono sette secondi a fare un gol, sette secondi”, è così che Boscaino si fa atterrare al limite dell’area, punizione all’ultimo minuto, e non c’è il nostro cecchino Tinessa, alle prese con un fastidiosissimo mal di schiena, ma presente in panchina a tifare. Si incarica Mignone di batterla che organizza uno schema con Boscaino, ma la sua classe è immensa, e mentre prende la rincorsa vede la barriera aprirsi e cambia idea piazzando un tiro lento ma efficace tra una selva di gambe che il bravissimo portiere avversario non può parare, 3-3 e la panchina esplode letteralmente, con tutti che corrono ad abbracciare il Cavaliere e ad osannare la sua immensa classe, triplice fischio, e si festeggia un punto d’oro che ne vale almeno tre.
L’impresa è stata fatta, e i meriti sono di tutti, anche di chi ha giocato per pochi minuti, perchè ieri sera erano tutti indispensabili, e si vince e si perde tutti insieme, ma è più bello vincere ovviamente. Verrebbe da pensare cosa combinerebbe la Dinamo con un pubblico dietro e a pieno organico visto che bastavano le urla di tre persone a dare il temperamento giusto e visto che tanta è ancora la gente indisponibile, tra cui anche alcune stelle, non si sa, intanto rimaniamo con i piedi per terra, ma siamo finalmente autorizzati a sognare.
Appuntamento al venerdi della settimana prossima contro la Tabaccheria Cervone che quest’anno si è rinforzata seriamente e punta alle posizioni alte di classifica, sarà una bella partita, e speriamo di continuare con la serie positiva.

UFFICIO STAMPA DINAMO MORGANA

Annunci

Azioni

Information

4 responses

25 11 2009
Ciro

Immensi….quanto avrei voluto esserci….

26 11 2009
Giulio

yammo wuagliu che ci gira bene! Senatò nun te ncazza e yamm che mann!

26 11 2009
giuseppe aristoteles

sti 4 mongoloid……siete una banda senza strumentiiiiiiiiiiiiiiiiiii O meglio ; li avete , ma non funzionano ihihihihihihihi……..

30 11 2009
nico

Ragazzi complimenti per il filotto e scusate per la mancata presenza della scorsa partita….ma per un attimo mi ero illuso di guardare l’inter al
camp nou……..
invece ho visto 11 bastardi ubriaconi fottuti cazzoni e palle mosce , che il signore li fulmini e la madonna impestata li bruci,merdaioli, buhaioli, bastasi, farisei picchiati dal demonio nel giorno della pentecoste !!!!
Muorino è un pezzo di merda , gli piace tanto il campionato inglese e rompe i coglioni in Italia..e lo pagano pure quel cazzone che non parla bene neanche l’italiano….se saltelli muore balotelli ???
Cazzo è una settimana che non parlo e vado a piedi a lavoro…saltellando da creta rossa alle palazzine!!!!! Ancora non succede niente !!!
Tornado al discorso di prima vi porgo umilmente le mie scuse e non succederà mai più che mi perda un match della dinamo per guardare una squadra di mezze seghe
FORZA DINAMTI E MADONNA LUPA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: